Coerenza liberale

Coerenza liberale

“Lo strumento giusto per regolare i salari è quello dei contratti collettivi di lavoro”. Ma che bravo sto Garzoli, membro della banda liberale del Gran Consiglio, ma quale salario minimo, che siamo tutti pazzi?
Già, talmente bravo che proprio quando lui faceva pubblicare le sue elucubrazioni, i suoi amici liberali luganesi, ben aiutati occorre pur dirlo dagli altrettanto loro amici leghisti, hanno affossato il contratto collettivo di SCUDO (Cure a domicilio).
Ah, siamo proprio in buone mani. Dai gente, svegliatevi!

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *