Eh Ava come lava!

Chi non si ricorda il mito di Calimero, il pulcino tutto nero, che con qualche scaglia di detersivo diventava bianco?

Dopo l’esclusione, per certi versi clamorosa, del muraltese Franscella dalla lista per il Municipio e che ha lasciato parecchi mal di pancia, ecco che il pippidi ha iniziato un lavoro di purificazione. 

Il primo passo l’ha compiuto il Presidente candidato al Municipio Alberto Akai che si è fatto intervistare da LaRegione. 

Ne esce sicuramente l’immagine di chi ha fatto il passo più lungo della gamba (perbacco può succedere), ma anche di una persona che ha dei debiti, e non sono bruscoline, verso il Comune e che la piagnucolata lascia il tempo che trova.
Un uomo tutto d’un pezzo, che cerca di dare il massimo in Consiglio comunale, nel quale siede pacatamente dal lontano 2004.

Solo nell’ultima legislatura si è distinto più per le assenze dalle sedute – circa un terzo – che per azioni politiche e interventi più o meno illuminati.

Il pensiero che se ne ricava è che L’azione di beatificazione tende a trasformare uno svantaggio iniziale in un vantaggio finale: ci pare di capire che un’eventuale entrata in Municipio rappresenterebbe una possibilità di saldare parte del debito rinunciando all’onorario di circa 32’000.-.
Un moderno Calimero che ridiventa bianco con un po’ di detersivo: eh Ava come lava.

Condividi su: